TRE: conclusione amara della vicenda

Conclusione triste e arrabbiata della vicenda raccontata qui:

http://hytok.altervista.org/telefonino-mai-piu-tre/

Il rivenditore TRE di Milano in viale Pisa 15 (https://goo.gl/1eI3uD) ha rifiutato di collaborare e mi ha mentito dicendomi di aver proceduto all’annullamento della pratica PRIMA dell’attivazione, nonostante per e-mail mi avesse confermato di averlo fatto. Invece nessun annullamento è stato effettuato. A TRE ed allo studio legale che ha curato la pratica, le e-mail che ho fornito non sono bastate come prove a mio discarico e non hanno annullato la procedura di recupero del credito per l’erronea avvenuta attivazione. Alchè mi restavano due strade:
-cedere alle richieste dello studio legale incaricato del recupero crediti e pagare (77.65 euro anzichè 86, lieve riduzione, bontà loro);
-andare in Questura e sporgere denuncia verso la TRE e verso il rivenditore.
Per una cifra del genere, con la prospettiva di anni di pratiche pendenti? Ho pagato e fine della storia, si è compiuta un’ingiustizia. Che almeno questo post scoraggi chiunque a recarsi in quel negozietto TRE… e non posso neppure augurarmi il fallimento della TRE, visto che è alle porte la sua fusione a gennaio con la WIND, il mio attuale operatore telefonico… paradosso e beffa.
Ultima appendice: anche se so che non servirà, scriverò una lettera raccontando la vicenda all’Ufficio Reclami della TRE (H3G S.p.A. Ufficio Reclami Casella postale 133, 00173, Roma Cinecittà), non una e-mail perchè dai “non più clienti” non ne accettano.